Informativa

Questo sito utilizza cookie, accedendo a qualunque elemento di questo sito acconsenti all'uso dei cookie.

Se vuoi saperne di più clicca qui.

 

Istituto regionale per la storia del movimento di liberazione nel Friuli Venezia Giulia
Visita il canale youtube dell'Irsml          Visita la pagina Facebook dell'Irsml FVG  

Irsml FVG

irsml@irsml.eu

Telefono:
chiama+3904044004

Fax+39 0404528784

Notizie e Eventi

27/03/19 "L’Europa fra le grandi potenze" Ferdinando Nelli Feroci - Storia in...
Giovedì, 14 Marzo 2019
Mercoledì 27 MARZO 2019, alle 16.30, presso...
Europa: integrazione o disintegrazione?
Venerdì, 08 Marzo 2019
Storia in città 2019 Europa: integrazione o...
Chiusura Istituto dal 18/03 al 22/03 2019
Lunedì, 18 Marzo 2019
Si comunica che per impegni del personale dal 18...
Vademecum per il Giorno del Ricordo
Martedì, 22 Gennaio 2019
VADEMECUM PER IL GIORNO DEL RICORDO   Ogni anno,...

Mercoledì 20 MARZO 2019, alle 16.30, presso l'Aula Magna della Scuola per Interpreti e Traduttori

via Filzi 14, Trieste

 

si terrà una nuova lezione del ciclo Storia in città 2019 Europa: integrazione o disintegrazione?


Le incertezze britanniche
Giulia Bentivoglio, Università di Padova

Abstract dell'intervento

LE INCERTEZZE BRITANNICHE
- Giulia Bentivoglio -

Il processo di costruzione europea è proseguito senza Londra per oltre vent’anni prima che, nel gennaio del 1972, il Regno Unito diventasse membro della Comunità Europea, peraltro dopo un decennio di veti, ripensamenti e difficili negoziati. Questo perché, all’indomani della seconda guerra mondiale, la scommessa di un’Europa unita non era considerata sufficientemente sicura per una Gran Bretagna che si trovava a dover pagare duramente la recente vittoria: il Regno Unito aveva la psicologia del vincitore, ma la sua situazione economica si avvicinava di più a quella di un perdente.
Solo dopo i fatti di Suez del 1956, quando una vera sconfitta aveva assestato un colpo duro e duraturo all’autostima nazionale e al prestigio internazionale del Paese, il Regno Unito aveva cominciato a prendere in considerazione un ruolo attivo nell’integrazione europea. Per ben due volte, nel 1961 e nel 1966, il governo di Londra tentò di entrare a far parte della Comunità Europea ed entrambe le volte si dovette scontrare con l’intransigenza francese e il veto del generale de Gaulle, preoccupato che la Gran Bretagna potesse rivelarsi un “cavallo di Troia” al servizio degli Stati Uniti.
La scelta europea può essere pertanto considerata uno spartiacque nella storia del Regno Unito, ma non ha modificato in maniera altrettanto netta i rapporti tra Londra e Bruxelles. La Gran Bretagna non è mai riuscita davvero a scrollarsi di dosso quell’alone di sospetto che aveva caratterizzato i suoi tentativi di adesione. Anzi, sin da subito ha acquisito la reputazione di “partner difficile” per la sua riluttanza ad accettare la legislazione comunitaria e l’immagine di Londra è stata inesorabilmente associata all’opting out e alla volontà di restare in Europa solo alle proprie condizioni. Questo in parte è dovuto al carattere più razionale che ideologico di questa scelta europea tardiva, considerata in ultima analisi come una extrema ratio per risollevare le sorti del Paese e recuperare una nuova dimensione sullo scenario internazionale.

 

Gli incontri sono aperti a tutti.

Gli audio delle lezioni ed eventuali materiali forniti dai relatori saranno resi disponibili per l'ascolto e il download gratuito al seguente link

Materiali e audio di Storia in città 2019

organizzato da
Università di Trieste Dipartimento di Scienze Politiche e Sociali
Istituto regionale per la storia della Resistenza e dell’Età contemporanea nel Friuli Venezia Giulia

in collaborazione con
Dialoghi europei
Insieme per l’Europa
Sistema bibliotecario giuliano SBG

Cliccare per vedere il programma completo: Europa: integrazione o disintegrazione?

Atlante-Dizionario del 1914/15

Archivio della memoria

Irsml FVG Trieste

Istituto regionale per la storia della Resistenza e dell'Età contemporanea nel Friuli Venezia Giulia
Villa Primc - Salita di Gretta 38, 34136 Trieste (TS)
P.Iva e C.F. 00195210323
Tel. 040 44004
Fax 040 4528784
Orario:

Da Lunedì a Giovedì 9-13.30 , 14-16

Venerdì 9-13

Contattaci

Irsml FVG

irsml@irsml.eu

Telefono: chiama +3904044004

Fax +39 0404528784

Contatore

Visite agli articoli
999006

Orario

Si comunica che da martedì 27 dicembre 2016 fino a giovedì 5 gennaio 2017 l'Istituto rimarrà chiuso.

Tutti i prestiti in scadenza in tale periodo saranno prorogati d'ufficio.

Riapriamo lunedì 9 gennaio 2017.

Buone feste e buon anno nuovo a tutte e a tutti